Effetto serra, buco dell'ozono e surriscaldamento del pianeta, sono anni che si discute dell'ambiente e della sua tutela anche attraverso un utilizzo razionale delle risorse. Le imprese che producono e utilizzano aria compressa possono ridurre i loro costi di esercizio risparmiando energia a vantaggio della conservazione dell'ambiente. Anche gli enti pubblici hanno iniziato una attiva campagna di sensibilizzazione nei confronti degli utilizzatori finali. E a questo proposito Mattei, in qualità di produttore di compressori d'aria, ha studiato come migliorare l'efficienza dei propri compressori per conseguire un miglior risparmio energetico. 
 

IL COSTO DELL' ENERGIA: UN FATTORE PIU' RILEVANTE DEI COSTI DI INVESTIMENTO

I costi energetici di un impianto d'aria compressa possono ammontare a circa l'80% del totale dei costi dell'aria compressa. Come indicato nel diagramma, infatti, gli altri costi quali la manutenzione ordinaria e straordinaria e l'acquisto del compressore, pur essendo importanti, risultano secondari se confrontati. Come si può dedurre, conseguire un risparmio sulla energia spesa, anche se di pochi punti percentuali porta grandi benefici all'economia globale dell'azienda.
 

CONOSCERE I PROPRI BISOGNI

E' molto importante perciò conoscere con precisione il fabbisogno di aria compressa e cercare, tra le varie alternative, quella che nel tempo di ammortamento stabilito e in base alle altre variabili assicuri il minor consumo energetico.

.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per sapere cosa sono i cookie, vedere quali utilizziamo, quali sono di terze parti e come disattivarli clicca sul link informativa. Premendo il tasto Accetto o accedendo ad un qualunque altro elemento di questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e su come rimuoverli, consultare la pagina dedicata privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.